DVB T2

 

06/03/2022
8 marzo 2022, Festa della Donna e “forse” ultimi importanti movimenti, per il 2022, sul digitale terrestre.

da martedì 8 marzo, il 90% dei canali sarà visibile SOLO da chi ha TV / decoder compatibili MPEG4. Prima che ci sia questo cambio, verificate di avere TV / decoder compatibili, altrimenti si vedranno solo Rai1, Rai2, Rai3, Rete4, Canale5, Italia1, La7, TV8 e Nove. Fino a lunedì, potete verificare se il TV / decoder è compatibile, andando sul numero 501, 505 o 64, se vedete uno di questi canali, siete pronti per questo cambio, se NON vedete uno di questi canali, dovete sbrigarvi ad adeguare il vostro TV.

Per chi non ha TV / decoder compatibili, questi nove canali saranno visibili sui vecchi TV / decoder dal numero 501 al numero 509 e saranno in qualità standard e non HD.

Da martedì, dal numero 1 al 9, verranno posizionati tutti i canali HD, quindi Rai1HD, Rai2HD, Rai3HD, Rete4HD, Canale5HD, Italia1HD, La7HD, TV8HD e NoveHD. In più TUTTI i canali Discovery passeranno in HD senza cambiare numerazione, i canali Mediaset passeranno tutti in “alta qualità” tranne Rete4, Canale5, Italia1 e 20 Mediaset che saranno in HD.

Sempre da martedì, il canale RaiSport+HD, passerà dal numero 57 al 58 del telecomando e il canale RaiSport passerà dal 58 al 146. In più RaiScuola, che ora è sul 146, passerà sul numero 57.

Serve fare una nuova risintonizzazione? è consigliabile.
Alcuni TV / decoder potrebbero fare tutto in automatico, ma è probabile che per poter ricevere i canali Rai1HD, Rai2HD e Rai3HD, vada fatta per forza una risintonizzazione.

Ricordarsi che durante la risintonizzazione, il TV / decoder chiederà che canale posizionare sul numero 3 del telecomando, mostrerà un conflitto tra Rai3 Lombardia, Rai3 Piemonte e Rai3 Emilia Romagna. Va scelto quello che volete mettere sul numero 3.

I canali Rai1HD, Rai2HD e Rai3HD / Rai3 Regionali, temporaneamente non saranno al massimo della qualità, in seguito miglioreranno.

Questi dovrebbero essere gli ultimi cambiamenti “fastidiosi” per quest’anno. I prossimi cambiamenti “fastidiosi” saranno a gennaio 2023, salvo ulteriori proroghe, dove tutte le emittenti passeranno in DVB-T2. Ricordo che per verificare se la TV è compatibile con le trasmissioni del 2023, c’è il canale 200 che se lo si visualizza, vuol dire che il TV è pronto per il DVB-T2 HEVC. I TV e decoder (di qualità) venduti dopo il 2017, sono compatibili con questo standard.

Nei prossimi mesi ci saranno piccole variazioni, ma i TV / decoder dovrebbero effettuare questi cambi senza la necessità di fare risintonizzazioni, sempre che TV / decoder siano di qualità.

In tanti chiedono perché UnicaTV si vede SOLO nel 20% della valle. Accendere un ripetitore non è come “schioccare le dita”, servono permessi, apparati, una corretta pianificazione e un po’ di soldini 😊 . Questo famigerato “refarming” serve per diminuire le frequenze a disposizione delle emittenti, per far spazio alla telefonia mobile 5G. Così facendo le emittenti private hanno dovuto creare una specie di “consorzio”, per poter trasmettere su un’unica frequenza/ripetitore. UnicaTV trasmetterà assieme ad altre emittenti sulla stessa frequenza/ripetitore, quindi quando avranno pianificato il tutto, oltre a UnicaTV si vedranno queste emittenti: Telelombardia HD, Antenna3 HD, TopCalcio24 HD, Telecolor, Telenova, Cremona1, Telelibertà, Milano Pavia TV, Lombardia TV, Teleboario, Telereporter, Antenna2, Start TV, Studio1, NBC Milano e Televalassina. 

Tempistiche? al momento si può solo dire che la volontà di coprire il 99% della valle c’è, ma serve del tempo. Quando sarà il momento dell’accensione, troverete in anticipo, l’avviso sul mio sito e pagina FB.

20/02/2022
manca poco allo spegnimento dei canali TV in standard MPEG2.
dall’8 marzo, resteranno visibili solo questi 9 canali con il vecchio standard MPEG2: Rai1, Rai2, Rai3, Rete4, Canale5, Italia1, La7, TV8 e Nove, TUTTI gli altri canali passeranno in MPEG4/HD.
Questi 9 canali in MPEG2, resteranno visibili solo per qualche mese, poi cesseranno anche loro.
Per scoraggiarne l’uso, questi 9 canali, saranno visibili sui canali 501, 502, 503, 504, 505, 506, 507, 508 e 509.
Quindi dall’8 marzo, se non vedete alcuni canali, dovrà essere rifatta l’ennesima risintonizzazione per rivedere tutto.
Ricordarsi che durante la risintonizzazione, il TV / decoder chiederà che canale posizionare sul numero 3 del telecomando, mostrerà un conflitto tra Rai3 Lombardia, Rai3 Piemonte e Rai3 Emilia Romagna. Va scelto quello che volete mettere sul numero 3.
Non aspettate l’ultimo momento, verificate se il TV / decoder è già compatibile, se non è compatibile con i nuovi segnali, cominciate a procuravelo, prima di rimanere senza.
Dall’8 marzo, tanti canali passeranno in HD, mentre alcuni transmetteranno in “alta qualità”, ma sempre in MPEG4.
Sempre da tale data, i canali Rai1 HD, Rai2 HD, Rai3 HD, La7 HD, TV8 e Nove HD passeranno sui primi numeri del telecomando (1, 2, ……). Naturalmente questo accadrà solo per i TV / decoder MPEG4. Così facendo i canali dal numero 1 al 9 saranno tutti in HD. Tutti, tranne TV8 che passerà in Mpeg4 alta qualità, mentre passerà in HD più avanti.

Riguardo a RAI, qualche d’uno ha notato un peggioramento di qualità visiva dal 24 gennaio, dei canali Rai1, Rai2 e Rai3. La situazione dovrebbe migliorare dall’8 marzo, quando i canali passeranno in HD e miglioreranno ulteriormente nei prossimi mesi.
Per trasmettere tre regioni, Rai utilizzerà un sistema per “cambiare” automaticamente la visione di Rai3 HD nel momento dell’emissione dei TG regionali. Questo “cambio” automatico, soprattutto dall’8 marzo, potrebbe non piacere ad alcuni TV / decoder anziani. Ricordo che, per chi ha questi problemi, Rai3 Lombardia è sempre visibile sul numero 804 del telecomando.
I decoder / TV certificati e recenti, hanno le caratteristiche adatte per avere meno problemi di altri. I TV e decoder, sono un pò come dei computer e a volte hanno bisogno di aggiornare il software che li fa funzionare. Chi ha difficoltà a sintonizzare i canali regionali della RAI, deve verificare se esiste un aggiornamento del prodotto sul sito internet del produttore o contattare chi ve l’ha venduto.
Tutti i decoder che vendiamo noi, sono tutti testati, aggiornati all’ultima versione del software disponibile e già sintonizzati pronti da collegare.
Chi ha problemi con decoder venduti da noi, possono contattarmi che verifichiamo l’aggiornamento, oppure potere riportarmelo che lo aggiorno io, gratuitamente (per quelli venduti da me).
Questo sarà l’ultimo cambiamento importante, da qui a Giugno ci saranno micro cambiamenti, ma non saranno così “fastidiosi” come gli ultimi cambiamenti.
Ripeto, visto che mancano pochi giorni, fate la prova entro l’8 marzo se già visualizzate i canali MPEG4/HD, tipo 501, 505, 507, 64 o 21, se vedete uno di questi canali, il TV / decoder è pronto per l’8 marzo, altrimenti provvedete all’acquisto del TV o decoder per non rimanere senza TV.

Questi sono alcuni decoder che vendiamo noi. Tutti i decoder che vendiamo, li proviamo uno ad uno, forniamo le batterie nel telecomando, aggiornati con l’ultimo software disponibile e già sintonizzati, così da poter vedere tutti i canali da subito. Stessa cosa anche per i TV, li proviamo uno ad uno, aggiorniamo il software e sintoniziamo i canali. Così facendo consegniamo sempre prodotti che funzionano, senza sorprese e più semplici da utilizzare.

 

 

 

 

 

26/01/2022
Sono terminati I lavori programmati per oggi, sono terminati. Chi non riceve alcuni canali, deve solo rifare la ricerca canali e ricompariranno tutti i canali, più altri nuovi.

  • Per chi riceve dallo Zucco Angelone di Barzio, tutto si è concluso senza intoppi e i canali ricevibili sono gli stessi di prima, con l’aggiunta di alcuni canali regionali “MUX EiTowers RL Lombardia“. Unico canale che non si vede, è UnicaTV Lecco, non si sa se e quando ritornerà visibile.
  • Per chi riceve dal ripetitore di Narro, i lavori sono finiti e dopo una risintonizzazione si rivedranno i canali che si vedevano prima. A giorni verrà attivato anche il “MUX Raiway RL Lombardia” con UnicaTV, Telelombardia ecc.
  • Per chi riceve dal ripetotore di Paglio, i lavori sono finiti e dopo una risintonizzazione si rivedranno i canali che si vedevano prima. Il “MUX Raiway RL Lombardia” con UnicaTV, Telelombardia ecc. sarà attivo a momenti, piccoli ritardi dovuti a problemi tecnici.
  • Per chi riceve dal ripetitore Comunale di Moggio, i lavori sono finiti e dopo una risintonizzazione si rivedranno i canali che si vedevano prima.

Fino al 9 marzo, ci saranno solo piccoli aggiuntamenti e aggiunta di qualche canale, ma niente di stravolgente come oggi 🙂
Ricordo che TUTTI i canali regionali comparsi oggi “MUX Raiway RL Lombardia” e “MUX EiTowers RL Lombardia” (es. Telelombardia, UnicaTV, BergamoTV ecc ecc), sono visibili SOLO con decoder / TV MPEG4. Se non vedete questi canali regionali, vuol dire che il decoder / TV non è compatibile.

Per avere un idea di quello che si riceve in valle, visitate questa mia pagina, per ogni MUX ho cercato si segnare da che ripetitore viene trasmesso. In base a dove è puntata la vostra antenna, sapete che canali potete ricevere.

21/01/2022
Come preannunciato ad inizio anno, mercoledì 26 gennaio in Valsassina e in tante altre parti della provincia (vedi elenco) ci saranno tanti cambiamenti sui segnali del digitale terrestre.

Andiamo con ordine:

  • un po’ a sorpresa, RAI farà i primi cambiamenti il 24 gennaio. Attualmente il MUX RAI contiene Rai1, Rai2, Rai3, RaiNews24 e le tre radio Rai. Dal 24 gennaio, sempre sulla stessa frequenza, verranno trasmessi Rai1, Rai2, Rai3 nazionale, RaiNews24 (MPEG4), Rai3 Lombardia, Rai3 Piemonte e Rai3 Emilia Romagna.
    Quindi Lunedì 24, se non si vedono più i canali Rai, serve fare una risintonizzazione del TV / decoder. Durante la risintonizzazione, il TV / decoder chiederà che canale assegnare al numero 3 del telecomando. Si può scegliere tra Rai3 Lombardia, Rai3 Piemonte e Rai3 Emilia-Romagna. Alcuni TV / decoder non hanno questa possibilità e Rai3 Lombardia verrà posizionato automaticamente al numero 804 del telecomando.

Mentre il grosso, per la Valsassina, accadrà il 26 gennaio:

  • diversi canali cambieranno frequenza, per liberare spazio a favore del 5G.
  • RAI spegnerà il segnale in banda VHF, userà solo frequenze in UHF e servirà nuova risintonizzazione.
  • si accenderanno nuovi canali regionali, probabilmente non tutti subito, ma compariranno questi nuovi canali: (13) Telecity Lombardia, (14) Espansione TV, (15) Bergamo TV, (16) Teletutto, (77) Canale Italia 83, (83) PiùValliTV, (85) TSN, (87) Videostar, (88) Rete 55, (93) Telesettelaghi, (94) SeilaTV Bergamo, (96) SuperTV, (97) QSR TV, (98) Teleclusone, (115) Radio Millennium TV, (175) TRS 93, (180) Primanews Lombardia, (190) B1 TV, (271) RDS Social TV. Tra parentesi () c’è il numero su cui finiranno i canali. Tutti questi canali saranno trasmessi in MPEG4 e quindi ricevibili solo da chi ha TV / decoder compatibili.
  • sparirà UnicaTV in buona parte della Valsassina. UnicaTV dal 26 gennaio sarà disponibile sul numero 75 del telecomando (invece del 12 di prima) e sarà disponibile (parlando della valle) solo a Premana, Casargo, Margno, Narro, Taceno e parte di Cortenova, in tutto il resto della valle non sarà più visibile UnicaTV. Questo allo stato attuale, in un futuro prossimo è probabile che venga riacceso anche nel resto della valle, ma non subito.

Per quanto riguiarda il ripetitore Comunale di Moggio, i cambiamenti RAI avranno le stesse date riportate sopra. Riguardo i canali Mediaset, è probabile una “proroga”, solo per Moggio, quindi continueranno a vedersi ancora per qualche settimana. 


15/01/2022
Come anticipato nei giorni passati, nella notte tra domenica e lunedì, cesseranno le trasmissioni di Paramount Network e Spike. Sempre in quelle ore ci saranno un pò di cambiamenti nei MUX Mediaset.

i canali Iris (22) e La5 (30) passeranno in MPEG4, rimarranno per qualche tempo le copie nello standard vecchio con la dicitura “provvisorio”.
il canale Italia 2 (66) cambierà MUX e numerazione, passando al numero 49 (ex numero di Spike).
il canale Radio 101 TV (167) cambierà MUX e numerazione, passando al numero 67 (ex numero VH1).
il canale VH1 (67) cambia numero e passerà al 167.
il canale Radio 105 TV (157) cambia numero e passerà sul numero 66 (ex numero di Italia 2).
Sul numero 27 (ex numero di Paramount Network), lunedì partirà un nuovo canale di Mediaset. Sarà trasmesso in MPEG4 e anche nel vecchio standard, quindi durante la ricerca basta scegliere quello MPEG4, il vecchio non rimarrà per molto.

Sui canali TV Mediaset in MPEG4, cambierà il sistema di trasmissione audio e anche sui canali Radio TV. Su alcuni decoder potrebbe risultare incompatibile, in questo caso questi canali risuletranno muti.

Come detto in precedenza, questi primi 6 mesi del 2022, ci saranno molti cambiamento e spostamenti di canali e bisogna imparare come fare la ricerca canali. Alcuni TV / decoder effettuano la ricerca canali automaticamente, ma essendoci tante variazioni, è probabile che serva fare una ricerca canali, entrando nel menù del TV / decoder e seguire la procedura per effettuare una ricerca automatica.


13/01/2022
come anticipato nei giorni scorsi qui e su ValsassinaNews, per la Valsassina il giorno dei cambiamenti sarà il 26 gennaio 2022.
In quella data preparatevi a risintonizzare i TV / decoder, perchè ci saranno tanti cambiamenti, come anticipato su ValsassinaNews e qui sul mio sito.
Cliccando qui, potrete scaricare l’elenco aggiornato con le date per la nostra zona e parte dei paesi della provincia di Lecco. Mentre qui, trovate l’elenco dei MUX (gruppi di canali) ricevibili in Valsassina, specialmente per chi riceve dallo Zucco Angelone.
I cambi avverranno di notte e quindi se al mattino vi manca qualche canale, va risintonizzato il TV / decoder per poter rivedere tutti i canali di prima e qualche d’uno in più (solo in alcune zone).
Per la TV locale Unica TV, non c’è ancora la certezza che il 26 gennaio si riveda subito, probabile che arriverà più avanti, assieme a tanti altri canali regionali.

06/01/2022
alcune news:
I primi 6 mesi del 2022, saranno caratterizzati da tanti movimenti e variazioni dei canali. Già dall’inizio dell’anno ci sono stati alcuni movimenti, con l’inserimento, in alcune zone, di diversi canali (televendite, quindi canali poco interessanti). Alcuni cambiamenti avverranno anche sui canali Mediaset attorno alla metà di gennaio, con la riconfigurazione dei loro MUX.

Il 10 gennaio cesseranno le trasmissioni di alcuni canali a pagamento di SKY: Premium Cinema1, Premium Cinema2, Premium Cinema3, Premium Stories, Premium Action e Premium Crime. Questo è il preludio dell’abbandono, quasi totale, di SKY sul digitale terrestre, dal 1° aprile quando cesseranno tutti i canali di SKY sul digitale terrestre, ad esclusione di 2 o 3 canali che però saranno visibili solo con i nuovi decoder distribuiti gratuitamente da SKY ai già abbonati. Gli abbonati sono già stati avvisati tutti.

Dal 26 gennaio (data da confermare), ci saranno un pò di cambi sul digitale terrestre. Tanti canali cambieranno frequenza, alcune frequenze verranno spente, ne verranno accese di nuove e con canali nuovi. La maggior parte di questi cambiamenti avviene di notte, prima delle 4 e alcuni TV / decoder effettuano la risintonizzazione automaticamente. Essendoci tante variazioni, potrebbe però servire una risintonizzazione manuale del TV / decoder.

Con questi cambi, le emittenti locali/regionali, verranno veicolate tramite altri ripetitori e in alcune zone compariranno dai 20 ai 40 canali in più. Parlando della Valsassina e solo da chi riceve dallo Zucco Angelone, è certo l’arrivo di questi canali:

TELECITY LOMBARDIA, PRIMANEWS LOMBARDIA, ESPANSIONE TV, BERGAMO TV, TELETUTTO, TSN, CANALE ITALIA 83, R55, piùvallitv, SUPERTV, VIDEOSTAR, SEILATVBERGAMO, QSR TV, RDS SOCIAL TV, Tele7laghi, RADIO MILLENIUM TV, TRS 93, B1 TV, ONE TV e Teleclusone.

Sempre in quella data, i canali principali RAI (Rai1, Rai2, Rai3 e Rainews24), cambieranno banda di trasmissione, passando in banda UHF. Questo comporterà l’inutilità dell’antenna VHF ora montata in tante zone. Sempre da tale data, il canale RaiNews24 trasmetterà esclusivamente in MPEG4 e quindi ricevibile solo da chi ha TV / decoder con lo standard MPEG4 / HD.

 

19/12/2021
Quasi ci siamo, tra un mese inizieranno un pò di cambiamenti importanti sul digitale terrestre, anche in Valsassina.
Nei prossimi giorni saranno disponibili le date precise paese per paese, per ora si sa che la Valsassina sarà interessata tra il 20 gennaio e l’ 9 febbraio 2022 (salvo ulteriori modifiche).
Cosa accadrà? ci saranno tanti cambi di frequenza e tanti cambiamenti di canali che passeranno da un MUX all’altro, come già sta accadendo in minima parte in questi giorni. Per chi riceve i canali dal ripetitore dello Zucco Angelone di Barzio, sono comparsi alcuni nuovi canali, come GoldTV Italia, La4 Italia, Channel24, Rete Italia, LineaGem, Linea Italia, Orler TV, Delux 139 ecc ecc tutti canali di televendite (quindi nulla di importante).

Quando arriverà il momento di questi cambi, tanti canali spariranno e per rivederli sarà sufficiente una nuova ricerca dei canali e possedere un TV / decoder compatibile con i canali HD.

Altra data importante è l’8 marzo 2022, che oltre ad essere la festa della donna, è anche la data dove tutti i canali TV passeranno in MPEG4 e quindi visibili solo da chi ha TV / decoder MPEG4 HD. Da quella data, fino a fine 2022, solo alcuni canali rimarranno con entrambi i segnali (MPEG2 e MPEG4), ma saranno molto molto pochi (5 o 6 canali a far tanto), tutti gli altri si vedranno solo con TV / decoder MPEG4 HD.

Tra i vari cambi ci sarà anche lo spegnimento della banda VHF, dove ora venivano veicolati alcuni canali RAI (Rai1, Rai2, Rai3 e RaiNews24). Tutti i canali RAI verranno veicolati in UHF, in Valsassina servirà una sola antenna invece delle due attuali.

Quindi meglio cominciare a verificare se la TV / decoder è compatibile alla visione dei canali in MPEG4 HD, se non lo sono, meglio recuperare il decoder o il TV nuovo, altrimenti il 98% dei canali non sarà più visibile.


18/11/2021

Lunedì 22 novembre, i canali: Paramount Network, Super, Spike e VH1, passeranno in MPEG4, quindi ricevibili solo da chi ha TV / decoder MPEG4 HD. Diversi TV / decoder effettueranno queste modifiche automaticamente, ma se lunedì mattina questi canali non li vedrete più, serve una risintonizzazione del TV / decoder.
Come detto in precedenza, meglio imparare come fare queste risintonizzazioni, perchè questi cambi avverranno gradatamente e non sempre i TV / decoder fanno tutto da soli.

Parlando della Valsassina, questi canali saranno visibili solo da chi riceve i segnali dal ripetitore dello Zucco Angelone e dal ripetitore Comunale di Moggio.
Ora questi canali sono ricevibili in due MUX diversi, ma dopo questo cambio, saranno ricevibili tutti e 4 nello stesso MUX TIMB3.
Gradatamente ci saranno altri cambi, al momento quelli ufficiali sono previsti per la primi giorni di gennaio 2022, dove RAI effettuerà ulteriori cambi, passando tutti i sui canali in MPEG4. Più avanti comunicherò il tutto.

12/10/2021
Mercoledì 20 ottobre, alcuni canali cambieranno frequenza e standard di trasmissione, passando da MPEG2 a MPEG4, mentre alcuni canali rimarranno al vecchio standard fino ai primi di gennaio 2022. Per il DVB-T2 HEVC se ne parlerà nel 2023.

come faccio a sapere se la TV / decoder è pronta?
Le TV compatibili con MPEG4 sono in vendita dal 2010/2011, quindi tante saranno già compatibili, senza bisogno di cambiarle e senza aggiunta di decoder.
Per capire se il TV è compatibile, è sufficiente controllare se si vede un canale HD, esempio: 501 Rai1 HD, 505 Canale5 HD, 507 La7 HD o 64 SuperTennis. Se già ora si vede uno di questi canali, vuol dire che il TV è già predisposto per questo cambio e non servono decoder o sostituzioni di TV.

Cosa succederà il 20 ottobre?
Nella notte tra martedì 19 e mercoledì 20, Rai, Mediaset e altre, effettueranno tutte le modifiche ai segnali e verranno spenti alcuni canali per migrare in MPEG4. Alcuni canali invece, rimarranno nel vecchio standard MPEG2 per un po’ di tempo.

Quali sono i canali che rimarranno in MPEG2 e quali passeranno in MPEG4?
Nel vecchio standard MPEG2 rimarranno: Rai1, Rai2, Rai3, RaiNews24, Rete4, Canale5, Italia1, 20Mediaset, Cine34, Focus, TopCrime, MediasetExtra, La5, Iris, La7, Unica TV Lecco/Sondrio e altri che al momento non hanno comunicato quando effettueranno il cambio.
Passeranno al nuovo standard MPEG4: Rai4, Rai5, RaiSport, RaiStoria, Rai Scuola, Rai Movie, Rai Premium, Rai Gulp, Rai YoYo, Boing Plus, TGcom24, Italia2, Radio105 TV, Radio 101 TV, Virgin Radio TV e verrà acceso anche 20Mediaset HD. Questi sono i canali di cui si hanno comunicazioni, per gli altri, è probabile che effettueranno il cambio gradatamente dopo il 20 ottobre, previa comunicazione agli utenti.

Perché il cambio standard viene effettuato di notte?
Quasi tutti i TV / decoder di notte, dalle 3 alle 4, effettuano in automatico la ricerca dei canali. Se non ci sono intoppi, prima di quell’orario i vari canali avranno già cambiato standard e i TV / decoder ricercheranno i nuovi canali, posizionandoli al posto dei vecchi canali MPEG2.
Questo se tutto fila liscio, ma visto che RAI e Mediaset effettueranno diversi cambi, è probabile che alcuni TV / decoder non riescano a sintonizzare in automatico i nuovi canali. Per rivederli sarà sufficiente risintonizzare manualmente la TV / decoder.

Arriveranno nuovi canali in Valsassina?
Al momento di sicuro c’è solo l’arrivo, il 20 ottobre, di San Marino TV che è la TV nazionale della Repubblica di San Marino e si dovrebbe posizionare sul numero 831 del telecomando, la numerazione è provvisoria. Altri canali arriveranno, ma gradatamente e maggiormente da gennaio 2022.
Da gennaio 2022 e per i successivi 6 mesi, ci saranno diversi cambiamenti e si aggiungeranno anche canali regionali che prima non si vedevano.

i canali che effettueranno il cambio il 20 ottobre, saranno tutti in HD?
Alcune volte i siti istituzionali, vedi il sito del MISE, tendono a informare in maniera non corretta, loro scrivono che i canali che effettueranno il cambio standard dal 20 ottobre, passeranno in HD e non è assolutamente vero.
Per semplificare, si dice MPEG4 HD ma per il momento i canali non saranno HD, ma solo MPEG4 e, come piace dire a Mediaset, saranno in HQ (High Quality). La visione sarà leggermente migliore dell’attuale ma non saranno di qualità HD. Questo fino all’anno prossimo quando, gradatamente, alcune emittenti passeranno in vero HD.
HD sta per High Definition (Alta definizione) – HQ sta per High Quality (Alta qualità)

In questi periodi c’è la corsa a gettare le TV funzionanti, per avere il BonusTV (20% di sconto con un massimo di 100 euro). Vengono rottamate TV che funzionano perfettamente e che sono già HD, quindi andrebbero tranquillamente fino a gennaio 2023 (salvo ulteriori proroghe). Con questa corsa a gettare TV funzionanti in HD, c’è carenza di TV nuove di marca e in questo momento c’è da scegliere tra i modelli disponibili, che magari sono più cari e con caratteristiche che a tanti non servono. In più ci si mette anche la carenza di chip, vedi anche settore Auto le cui produzioni sono rallentate per mancanza di componenti elettronici.
Vado contro il mio interesse, ma se un TV funziona perché devo gettarlo e comprarne uno nuovo spendendo soldi ? Considerando anche che TV vecchi possono essere adeguati aggiungendo un decoder con spese “abbordabili” (dai 40, 30 euro e anche meno) e si possono utilizzare con un unico telecomando, non con due come i precedenti modelli.

questo è quanto scritto anche sul giornale online ValsassinaNews in data 13/10/2021

 

14/09/2021

Ci siamo, manca quasi un mese alla partenza del nuovo formato MPEG4 HD sul digitale terrestre. 

Dal 15 al 20 ottobre, contemporaneamente in tutta Italia, quasi tutti i canali, saranno ricevibili solo tramite TV / decoder MPEG4 HD. Rimarranno con il vecchio standard, solo Rai1, 2, 3, RaiNews24, Canale5, Italia1, Rete4 e pochi altri canali. Questi canali rimarranno con il vecchio standard per qualche settimana, poi passeranno all’MPEG4 HD. 

Sempre in quei giorni, servirà risintonizzare i TV / decoder per rimettere tutti i canali in ordine. Alcuni TV / decoder fanno questa operazione in automatico di notte, purché collegati alla corrente, ma visto che i cambiamenti saranno tanti, alcuni TV / decoder potrebbero non riuscire a riprogrammare tutto automaticamente, per questo è meglio imparare in anticipo come risintonizzare il proprio TV / decoder. 

Perché serve risintonizzare se ho già una TV / decoder compatibile MPEG4 HD? Perché oltre a cambiare standard di trasmissione, i canali subiranno degli spostamenti tra i vari MUX/frequenze. 

Appena ci saranno altre news, le scriverò qui. 

27/07/2021
Come era da immaginarsi, è arrivata la proroga del passaggio al DVB-T2 HEVC, si attende ancora l’ufficialità, ma al 99% queste sono le nuove date.
fase 1. il passaggio al DVB-T MPEG4, previsto per il primo settembre 2021, slitterà al 15 ottobre 2021. Questo cambiamento, inizialmente, riguarderà solo alcuni canali e non tutti come programmato prima. Quindi a partire da questa data, alcuni canali saranno visibili solo con decoder / TV compatibili con DVB-T MPEG4, poi gradualmente tutti i canali passeranno al nuovo standard DVB-T MPEG4.

fase 2. il passaggio al DVB-T2 HEVC, previsto per fine giugno 2022, slitterà a data da definirsi, ma non prima di gennaio 2023.

Già da alcuni giorni si ventilavano questi slittamenti, infatti le emittenti private (Mediaset, Discovery ecc), pubblicizzavano questi cambiamenti con un “generico” autunno.
Dal 15 ottobre fino a marzo 2022, ci saranno diversi cambiamenti/spostamenti di canali e frequenze, dove potrebbe esserci bisogno di risintonizzare il decoder/TV, quindi meglio cominciare ad impratichirsi con il menù di ricerca canali dei decoder/TV. Alcuni decoder/TV effettueranno la risintonizzazione automaticamente, ma meglio conoscere come fare la risintonizzazione.

01/07/2021

Fra poche settimane, 1° settembre 2021, inizierà il passaggio allo standard del digitale terrestre, chiamato DVB-T MPEG4. Questa modifica è la fase 1, del vero switch-off che inizierà a giugno 2022 con il passaggio al DVB-T2 HEVC.

1° settembre 2021, inizio fase1 :

Come faccio a verificare la compatibilità della mia TV / decoder?
È sufficiente provare già oggi se si ricevono i canali HD, come quelli di Rai, Mediaset o La7 che sono sintonizzabili sui numeri del telecomando 501, 502, 503, 504, 505, 506, 507 (per Moggio numero 64 SuperTennis). Se si vede anche solo uno di questi canali HD, vuol dire che dal primo settembre si continuerà a vedere i canali, senza cambiare TV o decoder.

Questo standard è su buona parte delle TV di fascia media/alta, già dal 2010 e anche prima.
Se invece non si vedono questi canali HD, dal primo settembre NON si vedranno più i canali TV. Per rimediare, le soluzioni sono due: cambiare TV, se è vecchia e ha qualche acciacco, oppure acquistare un decoder dal costo molto più abbordabile.

Ok, è il primo settembre, che devo fare?
Se non cambiano di nuovo idea nei Ministeri a Roma, dal primo settembre TUTTI i canali TV a copertura nazionale (Rai, Mediaset ecc) in tutta Italia contemporaneamente, cambieranno il modo di trasmettere il segnale.

Buona parte dei TV e decoder, sono programmati per effettuare la risintonizzazione automatica dei canali tutte le notti e in linea teorica, sintonizzerà i nuovi canali senza intervento dell’utente.
Questo in linea teorica, in pratica, meglio che ogni utente cominci a impratichirsi già da ora su come fare la sintonizzazione dei canali. Questo perché le variabili in campo sono tante ed è probabile che alcuni TV / decoder non riescano a “capire” come sintonizzare i canali e quindi deve essere fatta manualmente la ricerca.
Tutti i TV / decoder hanno un menù per la ricerca dei canali, bisogna trovare la voce sintonizzazione automatica, ricerca automatica o qualche cosa del genere. La cosa importante è la cancellazione dell’elenco attuale dei canali, cioè, in alcuni TV / decoder, quando si fa partire la ricerca dei canali, chiede se si vuole eliminare l’elenco dei canali attuali, se compare questa scritta, bisogna confermare la cancellazione, così facendo vengono sintonizzati i canali in maniera corretta. Alcuni TV / decoder non mostrano questo avviso, ma cancellano in automatico l’elenco.

E dopo il primo settembre 2021 ?
Dal primo settembre fino a fine anno, ci saranno tanti cambiamenti e spostamenti di frequenze/canali per preparare lo spazio ai segnali 5G che partiranno nel 2022. Quindi meglio prendere confidenza con la ricerca dei canali ora.
Parlando della Valsassina, i primi cambiamenti saranno quelli di RAI, che smetterà di utilizzare la banda VHF e tutta la valle, riceverà il MUX1 Nazionale RAI sul ch.30 UHF.
Questo vuole anche dire che servirà un sola antenna invece della attuali 2 e quindi i tetti saranno più liberi esteticamente.

È certa la data del 1° settembre 2021 ?
Al momento NON ci sono proroghe. Essendo in Italia, nulla è da escludere ma meglio prepararsi ugualmente, se fanno proroghe, sarà di 2 o 3 mesi e quindi non cambia molto.

L’impianto d’antenna TV va aggiornato?
In linea teorica, se l’impianto è in buone condizioni ora, lo sarà anche con i cambi che avverranno nei prossimi mesi.

Test HEVC Main10

A giugno 2022 c’è la fase 2, tutti i prodotti acquistati ora, saranno compatibili?
Un ulteriore cambio avverrà a fine giugno 2022 con il passaggio al DVB-T2 HEVC. Tutti i TV / decoder venduti dopo il 2017, sono compatibili anche con il DVB-T2 HEVC. Per capire se il TV / decoder è adeguato, è sufficiente andare al numero 100 o 200 del telecomando. Se viene visualizzata questa immagine vuol dire che il TV / decoder è compatibile con la “fase 1” del 1° settembre 2021 e anche con la “fase 2” di giugno 2022. Se il numero 100 o 200 viene sintonizzato ma risulta nero, c’è una piccola probabilità che il TV sia compatibile con il DVB-T2 ma non HEVC. La parola “HEVC”, è un opzione in più che le emittenti TV hanno per migliorare la qualità di visione dei canali. Se i canali 100 o 200 non vengono neanche sintonizzati, il TV / decoder non sarà compatibile per i cambi di fine giugno 2022.

Ritorniamo agli “autobus”, esempio, con l’attuale DVB-T MPEG2 una frequenza/autobus trasporta 5 canali, con il DVB-T MPEG4 saranno +-9 canali e con il DVB-T2 HEVC, i canali potranno essere 15/16 canali per frequenza, ma con migliore qualità rispetto agli standard precedenti.
Meno autobus/frequenze si traduce in un minor numero di ripetitori, meno onde elettromagnetiche ma migliore qualità visiva.

Tutti questi cambiamenti porteranno nuovi canali?
si. si vedranno anche alcuni canali regionali che ora non si vedono (parlando della Valsassina, ma anche in altre zone accadrà la stessa cosa).

Riassumendo, verificare il prima possibile se si passa indenni almeno la Fase 1, altrimenti provvedere ad acquistare il materiale necessario in tempo e non aspettare gli ultimi giorni, altrimenti si rischia di non poter vedere neanche un canale TV.
Più si aspetta e più difficile sarà la reperibilità del materiale, che già ora scarseggia in tutta Italia. Questo si traduce nell’impossibilità di poter scegliere fra più modelli e di dover acquistare quello che c’è e non quello che interessa. Per questo tutti suggeriscono di pensarci in anticipo, di andare dal proprio rivenditore di fiducia e acquistare o prenotare il prodotto già da ora, così da essere certi che dal 1° settembre non si rimarrà senza canali TV.
TV o decoder acquistati oggi, permettono di vedere gli attuali canali televisivi, quelli in MPEG4 e anche quelli in DVB-T2 HEVC Main10. Quindi, acquistato oggi il TV/decoder è utilizzabile da subito.

 

Per gli acquisti di TV o decoder, meglio affidarsi a marchi conosciuti o affidarsi al rivenditore di fiducia, che può consigliare sull’acquisto e può seguirvi anche durante l’installazione/configurazione.

L’importante è che tutti i prodotti che si acquistino, siano compatibili con il DVB-T2 HEVC Main10. Diffidate di prodotti cinesi e a basso costo che recano la scritta “compatibile con DVB-T3”, DVB-T3 non esiste.

questo è un riassunto, con qualche aggiunta, di quanto apparso sull’articolo di ValsassinaNews il 24/06/2021

Comunque, seguite la mia pagina Facebook o questa pagina dove metterò le news, mano a mano che escono.

cliccate qui per le news precedenti, con +- tutto quello che è accaduto dall’arrivo del digitale terrestre in Valsassina.